Anche la raccolta differenziata, sotto diversi aspetti, ha beneficiato delle innovazioni tecnologiche. Scopriamo oggi come gestire la tracciabilità dei rifiuti con un software completo.

Cosa serve ad un’azienda operante in questo settore per adottare una corretta politica di tracciabilità rifiuti? Semplice, un software completo in grado di gestire tutte le fasi del loro percorso.

 

Il software per la tracciabilità rifiuti

Non giriamoci intorno, così come è accaduto anche in altri settori (commerciale ed industriale ad esempio) anche nello smaltimento rifiuti l’adozione di un software gestionale in grado di automatizzare determinati processi ha reso la vita facile a tanti operatori.

Lavorare con un programma verticale (specifico per il settore) e tecnologicamente avanzato migliora moltissimi aspetti del controllo dei processi legati alla raccolta ed allo smaltimento dei rifiuti.

In che modo? Ad esempio riducendo, e di parecchio, i tempi di elaborazione delle procedure garantendo di fatto l’ottimizzazione dei costi lungo tutta la filiera, fino ad arrivare alla singola utenza.

Ma non è solo una questione economica perché l’intera gestione dei rifiuti ha un impatto fortissimo sull’ambiente che, quando viene svolta in modo impeccabile, ne risente positivamente in termini qualitativi.

D’altronde uno dei criteri di valutazione  in grado di rendere determinante l’utilizzo di un software di gestione completo è proprio il sistema di rintracciabilità  dei rifiuti.

 

I vantaggi della tracciabilità rifiuti

Ma quali sono in definitiva i vantaggi di una corretta gestione della rintracciabilità rifiuti? Scopriamolo insieme analizzando le diverse operazioni necessarie.

Prima di proseguire dobbiamo precisare che l’intero percorso si basa sulla quantità e la correttezza dei dati raccolti attraverso un controllo analitico (e svolto in tempo reale) di ogni singolo passaggio della filiera.

Quali sono le fasi che restituiscono alcune delle  informazioni (le più importanti) vitali per un software gestionale? Te le elenchiamo di seguito.

Geolocalizzazione ottenuta attraverso la mappatura su Google Maps di ogni singola utenza

Segnalazione da parte degli operatori preposti di ogni singola anomalia

Calcolo analitico di ogni singolo svuotamento

Monitoraggio, eseguito in real time, di tutti gli spostamenti dei diversi soggetti preposti effettuati durante il servizio di raccolta dei rifiuti.

 

Garantire il controllo totale delle suddette fasi permette all’operatore del settore di garantire la massima affidabilità e trasparenza sia nei confronti dei centri di raccolta che dei cittadini.

I primi saranno in grado di calcolare in modo corretto la Tariffa Puntuale mentre i secondi potranno usufruire dell’accesso al portale utenze rifiuti attraverso il quale verificare i svuotamenti contabilizzati e registrati per i propri contenitori.

 

Cos’è il Portale Utente? Di questo ne parleremo in modo più approfondito in un prossimo articolo.

Per ora se hai bisogno di informazioni aggiuntive puoi scaricare la documentazione cliccando sull’immagine qui sotto:

scheda portale utenente