Così come l’industria anche il settore dei rifiuti negli ultimi anni sta vivendo un profondo cambiamento. Continua a leggere e ti spiegheremo come la tecnologia ha cambiato la gestione dei rifiuti.

In questo senso, grazie all’innovazione tecnologica che ha avuto un approccio dirompente nella gestione dei rifiuti, possiamo parlare a tutti gli effetti di “Rifiuti 4.0”.

Machine learning, intelligenza artificiale ed internet of thing sono la base di questa nuova integrazione. Scopriamo perché.

L’evoluzione del software di gestione rifiuti 4.0

Nel momento in cui le nuove tecnologie sono entrate in modo così dirompente all’interno dei software di gestione rifiuti, questi ultimi si sono evoluti in modo drastico, cambiando completamente marcia ed estendendo i benefici ai partecipanti del ciclo di smaltimento.

 “C’è vero progresso quando i vantaggi di una tecnologia diventano per tutti” (Henry Ford)

 I nuovi software sono nettamente più veloci e quando parliamo di velocità non intendiamo solo quella di elaborazione ma anche e soprattutto la capacità di scambiare dati ed informazioni con tutti i protagonisti dell’ecosistema rifiuti 4.0.

Questa immediatezza nell’interscambio di dati permette, ad esempio, di aggiornare in tempo reale tutti i reparticoinvolti nel ciclo di lavoro. Anomalie ed imprevisti, quindi, saranno gestiti in modo più rapido ed efficace.

Allo stesso tempo la produttività viene ottimizzata e le procedure diventano più snelleconsentendo un miglioramento complessivo delle aree coinvolte.

Per ottenere questi risultati è necessario che l’intera gestione dei rifiuti sia automatizzata in ogni sua parte

Così facendo si verificherà un importante aumento delle performance produttive ed il software sarà in grado di migliorare le proprie performance in autonomia adattandosi alle esigenze delle singole realtà.

Fantascienza? No, è già tutto possibile e se hai un’azienda operante in questo settore e desideri maggiori informazioni, clicca qui http://bit.ly/2koKfXw.

Il ruolo dell’Intelligenza Artificiale nella gestione rifiuti 4.0

Ma davvero tecnologie in continua evoluzionecome l’Intelligenza Artificiale migliorano in modo sensibile il servizio di raccolta rifiuti? La risposta è si! Vediamo come.

Innanzitutto chiariamo un concetto basilare: il servizio di raccolta rifiuti va studiato, progettato e realizzato in ogni singola fase.

Per organizzare un servizio performanteè necessario comprendere che devono essere presi in considerazione diversi passaggi, dalla gestione dei mezzi all’organizzazione del personale, dalla scelta dei diversi tragitti alla segnalazione delle anomalie, il tutto cercando di ottimizzare tempi e costi delle procedure.

Una volta elaborato il piano d’azione entra in gioco la tecnologia grazie ai sensori ed ai  dispositivi RFIDapplicati sui contenitori e sui mezzi di trasporto. Il loro scopo è quello di scambiarsi costantemente informazioni.

Quali dati sono importanti? Ad esempio le coordinate geografichedi partenza ed arrivo, i tempi per il servizio raccolta rifiuti e le distanze percorse (espresse in km).

Più informazioni arrivano al sistema gestionale, più il sistema sarà in grado di elaborare e proporre nuove soluzioni per ottimizzare costantemente le prestazioni dell’intero ciclo.

L’intero processo di raccolta, trasferimento ed elaborazione avviene in tempo reale.

Hai un’azienda che si occupa di gestione rifiuti?

Richiedi una consulenza ai nostri esperti per trovare nuove soluzioni

Richiedi una consulenza