Il nuovo Regolamento stabilisce, senza ombra di dubbio, la natura corrispettiva dell’Applicazione della Tariffa Puntuale.

Applicazione della Tariffa Puntuale – Cosa cambia per il Comune ed il Gestore?

Questo implica, necessariamente, che tutta la gestione passerà dal Comune al Gestore che si occupa della raccolta e smaltimento rifiuti.

Di seguito i principali impatti dell’applicazione Tariffa Puntuale:

  • Non riscuotendo più la TARI, il Comune dismette il servizio liberando così risorse da destinare ad altri incarichi.
  • Nel Bilancio Comunale sparisce dalle Entrate l’emesso della TARI e sparisce dalle USCITE il costo del servizio del Gestore; liberando, inoltre, parte delle risorse vincolate nel Fondo FCDE.
  • Al Comune rimane la sola Governance della Tariffa Puntuale che si applica attraverso l’approvazione delle Tariffe e la redazione del Regolamento Comunale.
  • Il Gestore deve strutturarsi per la gestione della Tariffa, ciò comprende la misurazione, la bollettazione e la riscossione della stessa, attraverso l’adozione di Front Office, Back Office e SW per tutta l’area Billing, quest’ultimo integrato con il SW di gestione della raccolta.
  • Il rischio del non incassato passerà al Gestore stesso.
  • L’incasso servirà a finanziare il servizio di raccolta e smaltimento rifiuti

 

Desideri approfondire l’argomento della tariffa rifiuti?

Scopri tutto sulla Tariffa Puntuale Rifiuti nell’Ebook Gratuito!

 

 

Applicazione della Tariffa Puntuale 

Cosa cambia per il Comune ed il Gestore

 

leggi anche:

> Programmare la raccolta differenziata per contenere i costi rifiuti

> Come assegnare la distribuzione dei materiali raccolta differenziata – Gestione Rifiuti

> Focus: i costi della raccolta rifiuti