La raccolta differenziata è un sistema di raccolta dei rifiuti urbani che prevede una prima differenziazione da parte dei cittadini in base al tipo di rifiuto.

A livello nazionale, il D. Lgs.152/06, l’art. 183, comma 1, lettera f, definisce la raccolta differenziata come “la raccolta idonea, secondo criteri di economicità, efficacia, trasparenza ed efficienza, a raggruppare i rifiuti urbani in frazioni merceologiche omogenee, al momento della raccolta o, per la frazione organica umida, anche al momento del trattamento, nonché a raggruppare i rifiuti di imballaggio separatamente dagli altri rifiuti urbani, a condizione che tutti i rifiuti sopra indicati siano effettivamente destinati al recupero”.

 

LA RACCOLTA DIFFERENZIATA: EMERGENZA COVID-19 E MICRORACCOLTA RIFIUTI SPECIALI

L’emergenza sanitaria Covid-19 ha pesantemente modificato le abitudini dei cittadini, sino a mettere in discussione anche i servizi pubblici fondamentali, quali la raccolta differenziata: non solo il sistema di gestione rifiuti si trova a dover interagire con diverse tipologie di utenti (in quarantena, in lockdown, positivi…), ma deve anche far fronte ad una crescita esponenziale di rifiuti speciali (guanti, mascherine, materiale ospedaliero).

Ekovision, specializzata nello sviluppo di software e tecnologie informatiche per la gestione rifiuti, non si è fatta trovare impreparata, e ha integrato nei propri ERP la funzionalità “Microraccolta rifiuti speciali Covid” che prevede:

  • Inserimento massivo anagrafica utenze Covid e manutenzione dinamica delle utenze;
  • Programmazione dei ritiri presso le utenze Covid: programmazione con periodicità prestabilita oppure a chiamata;
  • Generazione e stampa massiva dei formulari;
  • Consuntivazione dei formulari in modalità semplificata.

Per avere maggiori informazioni, è sufficiente contattarci compilando questo modulo

LA RACCOLTA DIFFERENZIATA: OBIETTIVO

L’obiettivo della raccolta differenziata è separare i rifiuti in modo da indirizzarli verso il trattamento di smaltimento o recupero più adatto (riciclo differenziato per carta, vetro, alluminio, acciaio, plastica; compostaggio per l’organico; stoccaggio in discarica o incenerimento per l’indifferenziato).

La raccolta differenziata rappresenta quindi la prima fase del più avanzato processo di gestione dei rifiuti, il cui fine primario è il recupero di materie prime ed energia e la riduzione dei prodotti destinati ai termovalorizzatori: una corretta raccolta differenziata contribuisce a diminuire la massa dei rifiuti da smaltire e a frenare lo sfruttamento delle risorse energetiche naturali.

LA RACCOLTA DIFFERENZIATA: VANTAGGI

I problemi ecologici e di difesa ambientale hanno reso la raccolta differenziata una necessità.
Non solo la raccolta differenziata è la migliore alternativa allo smaltimento dei rifiuti in discarica, ma permette un uso più efficiente delle risorse, a vantaggio dell’ambiente e dell’economia: il risparmio è elettrico, idrico e nelle materie prime, e la creazione di infrastrutture di riciclo adeguate richiede nuove competenze e crea perciò nuovi posti di lavoro.
Inoltre, produrre oggetti con materiali di recupero richiede meno energia che produrli processando materie prime.
Ultimo, ma non per importanza: la raccolta differenziata evita il proliferare di “discariche a cielo aperto,” che danneggiano gravemente l’ambiente, il clima, l’ecosistema e la salute collettiva.

Guarda il video: